SERCIZIO DELLA PROFESSIONE NEL CANTON TICINO
barretta blu
StampaInvia la pagina
ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE NEL CANTON TICINO


L'esercizio della professione di architetto e di ingegnere nel Canton Ticino è regolamentata dalla Legge sull'esercizio delle professioni di ingegnere e di architetto (LEPIA) che impone il possesso di un'autorizzazione rilasciata dall'Ordine OTIA.

Per esercitare negli altri Cantoni svizzeri occorre richiedere informazioni direttamente all'autorità competente del Cantone nel quale si intende operare.

In caso di esercizio della professione nella forma di una persona giuridica, società di persone o ditta individuale, almeno uno dei suoi titolari o membro dirigente deve possedere i requisiti stabiliti dalla presente legge e partecipare effettivamente alla gestione dell'attività societaria (art. 3 cpv. 2 LEPIA).

Disposizioni importanti per il rilascio dell’autorizzazione
  • Tutta la documentazione deve essere inviata per posta all’indirizzo:
    Segretariato OTIA, Via Lugano 23, 6500 Bellinzona.
    Al ricevimento del dossier, dopo le dovute verifiche, il richiedente riceve un’e-mail di conferma nel quale sono comunicati eventuali documenti mancanti, parimenti viene inviata la fattura corrispondente alle tasse amministrative dovute.
    Non saranno inviate ulteriori informazioni sullo stato della pratica fino all’ottenimento dell’autorizzazione.

  • Il pagamento della fattura è da intendere al ricevimento della stessa.
    A pagamento avvenuto la pratica sarà sottoposta al Consiglio dell'Ordine per approvazione.

  • In caso di mancato pagamento o di documentazione incompleta la pratica resta sospesa per un massimo di 6 mesi (salvo delibere speciali rilasciate da OTIA), dopodiché la procedura decade e dev’essere ripresentata per intero.
    Non è previsto alcun rimborso della tassa amministrativa per la valutazione del dossier in caso di decisioni di rifiuto dell’autorizzazione da parte del Consiglio, di rinuncia di proseguimento della pratica da parte del candidato, oppure per pratiche non completate.


  • I documenti se redatti in lingua diversa dall'italiano, devono essere accompagnati da una traduzione redatta da un ente certificato conforme al testo originale.

  • Le autocertificazioni non vengono accettate come documenti sostitutivi degli allegati richiesti.

  • Il Consiglio si riserva il diritto di chiedere maggiori informazioni o documentazione nel caso lo ritenesse necessario.

» Richiesta di autorizzazione per cittadini svizzeri o in possesso di permesso tipo C

» Richiesta di autorizzazione per i possessori di permessi tipo B, G, L (attività in Canton Ticino superiore a 90 giorni di lavoro effettivo per anno civile)

» Richiesta di autorizzazione per attività in Canton Ticino inferiore a 90 giorni di lavoro per anno civile




Ultimo aggiornamento 08.2018
Area riservata iscritti

Username (= Nº autorizzazione)


Password
 
Comunicati